Come procede l'osteocondrosi: periartrosi e coccigodinia

Di norma, l'osteocondrosi della colonna lombosacrale inizia con piccoli: moderata lombalgia che appare di volta in volta e si intensifica (o si verifica) con movimenti, sporgendosi in avanti, attività fisica, permanenza prolungata in una posizione, se è anche a disagio.

Come si verifica l'osteocondrosi?

Questa fase della malattia dura diversi anni. Quindi il dolore inizia a disturbare più spesso, dando allo stesso tempo prima alla regione glutea, quindi, in sequenza, alla coscia, alla glena e al piede. Da dove fa male, puoi determinare approssimativamente lo stadio dell'osteocondrosi della regione lombosacrale. Se il dolore si irradia già al gluteo - non va bene, se il dolore è arrivato fino alla caviglia - è davvero grave. È necessario un trattamento lungo e persistente. Per la maggior parte delle malattie articolari, può aiutare crema Artrovex, ma la cosa principale è non ritardare l'inizio della terapia, altrimenti ci sarà un mal di schiena selvaggio. Questa malattia può iniziare all'improvviso - con lombalgia: dolore selvaggio nella parte bassa della schiena dopo un movimento imbarazzante o il sollevamento di un peso. Ama particolarmente la lombalgia per torcere una persona sullo sfondo di ipotermia o stanchezza. Il dolore se ne va relativamente velocemente, in pochi giorni, ma questa campana non è mai l'unica. Prima o poi, la malattia si trasforma in uno stadio acuto o cronico.

La velocità con cui la malattia progredisce dipende dalla qualità del trattamento e della prevenzione effettuati (o non attuati in alcun modo!). Se il processo viene lasciato al caso, ogni anno ci saranno più esacerbazioni e i carichi risulteranno sempre più insopportabili. "Prima, il dolore si manifestava quando veniva sollevata una borsa pesante, ma ora ci vorrà molto tempo per trasportare un paio di chilogrammi" - un tale reclamo si sente spesso alla reception.

Nel tempo, il disagio nella parte bassa della schiena disturberà costantemente: una sensazione quotidiana di pesantezza, tensione, freddo in quest'area. Si unisce uno spasmo muscolare cronico, e poi - e la sindrome radicolare (ricordate - questo è quando la radice del nervo è "irritata"?).

Le esacerbazioni lampeggianti sono sempre meno suscettibili al trattamento, poiché i disturbi nei muscoli, legamenti, fasce, articolazioni si uniscono alla malattia della colonna vertebrale stessa, nel cervello si forma una dominante patologica (un focolaio persistente di eccitazione), che di per sé supporta il processo patologico - ad esempio, legare i muscoli in una costante fatica.

Per compensare in qualche modo questo stato, per adattarsi al disagio, la persona inizia a muoversi in modo diverso, la sua postura cambia, - naturalmente, non in meglio. Di conseguenza, la colonna vertebrale è ancora più deformata, le vertebre - vicine delle vertebre colpite - subiscono un sovraccarico e le articolazioni della cintura pelvica e delle gambe sono sovraccariche. Certo, nel tempo e non reggono.

L'osteocondrosi di qualsiasi parte della colonna vertebrale è una malattia non solo di questa parte, ma dell'intera colonna vertebrale, dell'intero sistema muscolo-scheletrico nel suo insieme. Pertanto, prima o poi, se non si fa tutto il possibile, arriva il momento in cui il record di "osteocondrosi diffusa" appare nella scheda ambulatoriale. E poi le articolazioni sono colpite.

Pensi che l'articolazione faccia male? Tui hai torto! A seguito della tensione cronica dei muscoli, si verificano cambiamenti distrofici in essi: i muscoli perdono la loro elasticità intrinseca, diventano più densi. Un processo simile può essere ovunque. Compreso nella zona delle articolazioni. Una cosa spiacevole che trascina gradualmente tutti i tessuti adiacenti nella sua orbita, come una reazione a catena.

Inoltre, è difficile da diagnosticare: il paziente a volte guarisce l'articolazione per anni e senza molto successo, il che non sorprende: la causa principale è nella colonna vertebrale e nei muscoli ad essa adiacenti, e non nell'articolazione.

Malattie articolari dovute all'osteocondrosi

Tipi di sofferenza articolare dovuta a osteocondrosi della regione lombosacrale:

  • Periartrosi sacroiliaca. Limitazione e indolenzimento nell'articolazione dell'anca, affaticamento delle gambe in arrivo, è impossibile camminare rapidamente, correre, salire le scale.
  • Periartrosi del ginocchio. All'inizio, la parte bassa della schiena di solito fa male, quindi il dolore viene spostato sulla fossa poplitea e sull'articolazione del ginocchio. Quindi solo l'articolazione del ginocchio può disturbare. Il dolore è sentito, di regola, dall'interno dell'articolazione, intensificandosi quando si cammina, una posizione di lunga data. Fa male di notte. A differenza della vera artrosi del ginocchio, con la periartrite non c'è dolore quando si sente.Periartrosi del ginocchio
  • Dolore riflesso nell'articolazione della caviglia. Rafforzare quando si cammina, le caviglie alla fine della giornata si gonfiano dall'esterno. Potrebbe esserci dolore all'interno dell'articolazione della caviglia. I movimenti vengono quindi dati con difficoltà.
  • Coccigodinia. Questi sono dolori nella zona del coccige, sordi, opachi, doloranti, che si irradiano al gluteo, all'ano, ai genitali, a volte alla parte bassa della schiena, alla parte posteriore delle cosce. Il dolore aumenta quando si è sdraiati, mentre si è seduti, si cammina e diminuisce quando la persona è in piedi. Alla palpazione, il coccige è molto doloroso, soprattutto dove sono presenti foche (in questi luoghi, la pelle del tradimento è secca, grigia malsana). La coccigodinia può essere difficile da trattare, perché il più delle volte inizia con un grande ritardo: i pazienti vengono trattati per qualsiasi cosa. Naturalmente, un disturbo così persistente causa nevrosi. E anche gli uomini sviluppano l'impotenza, le donne - la frigidità, i disturbi mestruali. Spesso, un tale attacco si rivela dopo una lesione al coccige.

Coccialgia: dolore al coccige

Yarovoy Dmitry Mikhailovich Ortopedico e traumatologo con oltre 10 anni di esperienza. Durante la pratica medica, ha condotto oltre 800 operazioni di successo.

È specializzato nel trattamento delle patologie muscoloscheletriche, ha competenze professionali in ortopedia, farmacia e traumatologia. Fornisce assistenza di emergenza per lesioni, diagnosi e aiuta con malattie del sistema muscolo-scheletrico, come: artrite, artrosi, osteocondrosi.

Pratica il trattamento conservativo e chirurgico delle fratture ossee e degli arti. Fornisce assistenza medica per danni al menisco o ai legamenti crociati.

Obzoroff
Aggiungi un commento