Ureaplasmosis cronica negli uomini: cause e metodi di trattamento

L'ureaplasmosi cronica è un processo infiammatorio negli organi del sistema urinario e riproduttivo, caratterizzato da periodi alternati di remissione e recidiva. Tale fenomeno può basarsi su un trattamento acuto eseguito in modo insufficiente, sul mancato rispetto di misure preventive e altri motivi. La malattia è complicata dal fatto che può passare sotto forma di prostatite, cistite, uretrite e altre patologie. Pertanto, è importante condurre la diagnosi corretta e la terapia complessa.

Cos'è l'ureaplasmosi cronica

Cause della malattia dell'ureaplasma

Tra i principali fattori che determinano lo sviluppo dell'ureaplasmosi cronica negli uomini, si possono distinguere i seguenti:

  • indebolimento del sistema immunitario;
  • cambio di partner sessuali;
  • assunzione di farmaci antibatterici;
  • farmaci a base di ormoni;
  • vita sessuale precoce;
  • sesso senza equipaggiamento protettivo;
  • basso livello di igiene e condizioni di vita;
  • frequenti situazioni stressanti e così via.

Come si presenta la malattia da ureaplasma

La causa dell'ureaplasmosi nei bambini appena nati è una forma cronica di questa malattia nella madre. I bambini vengono infettati durante il parto, passando attraverso il canale del parto.

Modi di trasmissione della malattia

Attualmente, l'ureaplasmosi cronica è considerata una malattia a trasmissione sessuale, quindi può essere trasmessa attraverso il contatto sessuale. Un altro modo è quello di trasmettere l'agente patogeno dalla madre al neonato. Altri metodi di penetrazione dei batteri nel corpo di una persona da un'altra non sono noti. Strette di mano, un bacio, oggetti comuni e altri modi non influenzano la possibilità di infezione.

Sintomi dell'ureaplasma cronico

Il seguente quadro clinico è caratteristico dell'ureaplasmosi cronica:

  • frequente bisogno di drenare l'urina;
  • gocce di pus o muco vengono secrete dal pene;
  • l'uretra è gonfia, iperemica;
  • sensazione di bruciore durante il deflusso di urina;
  • dolore nella parte bassa della schiena, nella parte inferiore dell'addome, nella regione inguinale;
  • difficoltà a urinare;
  • gonfiore e iperemia della testa del pene;
  • tracce di sangue nelle urine, sperma;
  • dolore durante il contatto sessuale;
  • dolore alla testa;
  • debolezza generale, affaticamento.

Nel tempo, puoi osservare tali conseguenze dell'ureaplasmosis negli uomini come una violazione della funzione sessuale, lo sviluppo di patologie del sistema urinario, una significativa riduzione dell'immunità e l'attaccamento di altre infezioni.

Possibili complicazioni

Una delle complicanze più gravi dell'ureaplasmosis cronica è una diminuzione dell'attività sessuale e infertilità. Le cellule spermatiche non possono svilupparsi normalmente, poiché i batteri interferiscono con la loro formazione. Inoltre, la malattia modifica la composizione chimica del liquido seminale, il che limita la mobilità delle cellule germinali e porta al loro indebolimento e morte prematura.

Tra le altre complicazioni non meno pericolose:

  • eiaculazione precoce;
  • l'impotenza;
  • diminuzione della libido;
  • cistite cronica;
  • prostatite;
  • artrite reumatoide e altri.

Diagnosi di ureaplasmosis

Se trovi i sintomi di cui sopra, un uomo deve andare in clinica, fissare un appuntamento e fare una diagnosi. Allo stesso tempo, alcuni requisiti sono richiesti per la ricerca di laboratorio: è necessario non solo stabilire il fatto della presenza di batteri nel materiale di prova, ma determinarne l'attività. Ciò è dovuto alla natura condizionatamente patogena del microbo. Per analisi, prendere sangue, urina, sperma.

Diagnosi di ureaplasmosis

La diagnosi di ureaplasmosis cronica si basa sull'uso di diversi metodi di ricerca.

  • Test immunoenzimatico. Mostra la presenza di anticorpi contro l'ureaplasma, nonché l'attività del microbo.
  • Reazione a catena della polimerasi. La base è il rilevamento di particelle genetiche del batterio. Permette di determinare la quantità di microrganismi in un'unità di misura.
  • Immunofluorescenza. Rileva gli anticorpi nel sangue.
  • Semina batterica. Consiste nel posizionare il biomateriale su un supporto speciale con la successiva identificazione del microbo e contarne la quantità.

Sulla base dei dati ricevuti, il medico prescrive la terapia.

Metodi di trattamento della malattia

La terapia dell'ureaplasma, specialmente nel decorso cronico della malattia, viene eseguita in diverse direzioni. Prima di tutto, è indicato l'uso di farmaci antibatterici volti a distruggere i batteri. Una preparazione adatta può essere determinata usando un test di coltura batterica. In parallelo, vengono prescritti farmaci per rafforzare il sistema immunitario. La nomina della terapia di mantenimento aiuta ad accelerare la riparazione dei tessuti dopo l'infezione.

Nel trattamento dell'ureaplasmosi cronica, la durata del trattamento può essere molto più lunga rispetto al decorso acuto della malattia. Inoltre, è necessario informare il medico su quali antibiotici sono stati prescritti nel caso precedente di esacerbazione della malattia. Poiché i microrganismi durante la terapia diventano resistenti ai farmaci, il medicinale non deve essere ripetuto. Dopo aver completato l'intero corso della terapia, l'uomo deve superare i test di controllo.

Farmaci per il trattamento dell'ureaplasmosis

I seguenti farmaci sono usati per trattare l'ureaplasmosis cronica.

  • Antibiotici: docisciclina, azitromicina, claritromicina, ofloxacina, levofloxacina;
  • Immunomodulatorie: Immunal, Imudon, Uro-Vaxom, Isofon, Cycloferon;
  • Adaptogeni: ginseng (tintura), echinacea (tintura).
  • Preparazioni galeniche ottenute da estratti vegetali: Prostero, Prostatricum fabbricato sotto forma di capsule per uso orale.

Ciascuno dei medicinali ha il proprio regime posologico, che può essere modificato solo da uno specialista. L'auto-somministrazione di farmaci antibatterici e di altro tipo è inaccettabile.

A discrezione del medico, a un uomo possono essere mostrate sessioni o procedure fisioterapiche aggiuntive che migliorano lo stato immunitario del corpo. Un prerequisito è il trattamento simultaneo del partner sessuale, poiché può essere portatore di infezione.

Puoi prevenire la forma cronica di ureaplasmosis se segui rigorosamente le raccomandazioni del medico curante durante il trattamento iniziale. Inoltre, è necessario aderire attentamente alle misure preventive, aumentando l'immunità ed evitando i rapporti sessuali accidentali.

L'urologo Novitsyuk Dmitry Fedorovich da 20 anni si occupa della diagnosi, del trattamento e della prevenzione delle malattie del sistema genito-urinario.

Aggiungi un commento